T O P

Cibo italiano, il preferito dei canarini

Uno studio preparato da Just Eat rivela che la gastronomia del paese transalpino è quella che trionfa nell’arcipelago

Cibo italiano, il preferito dei canarini

Se qualche anno fa il piano ideale per un weekend era quello di uscire a pranzo o cena in un ristorante, oggi il trend dominante è la consegna. Immersi nella società dell’immediatezza come siamo, perdere un paio di minuti in fila in un locale per mangiare non è più un’opzione. Negli ultimi anni, la divulgazione dei servizi di consegna a domicilio ha causato un cambiamento nelle abitudini degli spagnoli e, sebbene continui ad esserci un forte dibattito sulle condizioni di lavoro dei fattorini, si tratta di una nicchia di mercato che non lo fa. Smetti di crescere. Un buon esempio di ciò può essere trovato a Las Palmas de Gran Canaria, che nel 2019 si è posizionata come una delle città che ha registrato un maggiore aumento del numero di ristoranti che offrono questo servizio.

Non c’è dubbio che il paradigma stia cambiando. La domanda ora non è più se il servizio di consegna a domicilio abbia successo tra gli spagnoli, dal momento che i dati mostrano che senza dubbio lo fa, ma cosa chiedono quando lo usano. Per saperne di più sulle abitudini dei consumatori nazionali al riguardo, l’azienda Just Eat, responsabile della distribuzione dei prodotti di centinaia di ristoranti del Paese, prepara ogni anno uno studio sul settore della consegna di cibo in Spagna noto come ” Gastrometro ”con l’obiettivo di analizzare la situazione di questo mercato e conoscere le tendenze gastronomiche del momento.

I dati per il 2019 del rapporto riflettono una predilezione assoluta per il cibo italiano in quasi tutta la geografia spagnola. In effetti, lo studio fa emergere un fatto molto curioso: il numero di pizze ordinate a casa nell’ultimo anno potrebbe coprire la distanza tra Santander e Cadice. Nel caso specifico dell’arcipelago, anche il cibo italiano si posiziona come il leader del podio, con pizze barbecue, carbonara e quattro formaggi sono i più richiesti dalle Canarie. Tuttavia, questa tendenza si è modificata nei mesi di marzo, aprile e maggio, quando il cibo americano, e più specificamente hamburger e patatine fritte, ha preso il primo posto dai piatti italiani.

Dopo la gastronomia del paese transalpino, il cibo cinese si posiziona come il secondo grande favorito degli spagnoli, seguito dal cibo turco e americano. Tra le prime, spiccano elaborazioni come il riso delle tre delizie, il pane cinese e gli involtini primavera, con Madrid, Ávila, Navarra, Saragozza e Soria che richiedono maggiormente questo tipo di piatti. La Rioja, i Paesi Baschi, la Galizia e alcune province di Castilla-La Mancha, Castilla y León e Aragón prediligono la cucina turca, con kebab, dürums e falafel che spiccano tra gli ordini. Il cibo americano, a sua volta, è il cibo preferito nelle case della Cantabria, Asturie, Extremadura e nelle province di Almería, Córdoba, Segovia, Palencia e Salamanca.

L’VIII edizione di questo studio raccoglie anche dati sui tempi preferiti dagli spagnoli per ordinare il cibo a casa. Quindi spiccano soprattutto le celebrazioni, che si tratti di incontri informali per festeggiare un compleanno, organizzare una serata al cinema o un gioco di svago strategico come il poker o il rischio, o quelli segnati in rosso sul calendario come San Valentino, Halloween, Anno. Nuovo o dodicesima notte. In questo gruppo, Just Eat include anche le finali dei principali eventi sportivi e le serate del conto alla rovescia. Per quanto riguarda i giorni della settimana con il maggior volume di affari, si trovano domenica e festivi, fatto che non sorprende se si tiene conto che quasi la metà degli utenti afferma che ordinare cibo a casa è il loro “capriccio del fine settimana ”.

Per quanto riguarda le tendenze gastronomiche in aumento per i prossimi mesi, il “Gastrometro” segnala un significativo rimbalzo del cibo coreano, con il 257% di ordini in più nel 2019. Segue l’Hawaiian, molto apprezzato grazie al famoso poke e il vegano, il cui piatto forte è un hamburger di verdure a base di proteine. Con minore incidenza troveremmo la gastronomia africana, mediterranea, ecuadoriana, araba e venezuelana.

Dall’Italia alla tua tavola: prepara la ricetta originale della pasta italiana Facile e gustosa!

Fare la pasta in casa è semplicissimo. Abbastanza da spendere soldi nel mercato del tuo quartiere; Con qualche consiglio e impegno, avrai una prelibatezza in tavola per te e la tua famiglia. Dalle sue origini in Italia, ti mostreremo come realizzare questa ricetta semplice e golosa.

Per quanto riguarda gli ingredienti, serve una farina di qualità, in questo caso usate farina tipo 0, semola o forza, e uova. Niente acqua, niente olio o sale, solo 220 g di farina e 2 uova. È questione di pratica!

Prepara i tuoi spaghetti con questa ricetta originale italiana.
Per prima cosa lasciate le uova a temperatura ambiente, mentre setacciate la farina, molto importante per darle aria. Mettete da parte un po ‘di farina nel caso vi servisse per finire di completare bene l’impasto. Crea un vulcano largo, con un centro largo, per contenere le uova. Li scarichi delicatamente all’interno e sbatti gli albumi con una forchetta, aggiungendo un po ‘della farina dall’interno del vulcano, per farli addensare. Impedisce al cratere di rompersi e di disperdersi all’interno.

Coprite ora le uova con la farina circostante e con una spatola sollevate il composto verso il centro, premendolo. Fai tutto il giro finché la farina non si sarà assorbita. Mettete questo principio dell’impasto in un piatto fondo, copritelo con una placca e lavatevi bene le mani e il piano di lavoro: lavorerete l’impasto e non dovrebbero esserci residui secchi. Riposizionare quella pasta cruda sulla superficie e iniziare a creare una palla facendola rotolare delicatamente, senza schiacciarla o premendo, sempre verso l’esterno. A poco a poco lo stai piegando verso l’interno, coprendo il centro con la piega.

Pasta fatta in casa, molto facile e gustosa.

L’impasto è pronto quando risulta liscio al tatto, anche se non perfettamente amalgamato. Non dovrebbe essere sovraccarico di lavoro. Rimettilo nel piatto fondo, coperto da un piatto piano, e lascialo riposare per 20-30 minuti, il che faciliterà l’impasto.

Il metodo tradizionale bolognese utilizza rulli molto lunghi, senza manici, che stendono contemporaneamente l’intera pasta. Se il mattarello è più corto, stendi l’impasto in due parti. Con la macchina per pasta, questo procedimento è molto semplice: ci si inseriscono dei pezzi di pasta con il regolatore a 0 e li si liscia due o tre volte ripiegandoli su se stessi. Quindi, si passa attraverso la macchina, cambiando il numero del regolatore ogni volta, finché non va bene come si desidera.

Solo farina e uova: prepara una deliziosa pasta italiana per la tua famiglia.
La cosa più importante quando si impasta con il rullo è che bisogna spostarlo sempre verso l’esterno, non premere contro il piano di lavoro, schiacceresti la pasta. Prendi il rullo con i polsi a filo con il tavolo e con le mani spingilo verso l’esterno. Adesso è il momento di togliere la pasta dal piatto, appoggiarla sul piano di lavoro e iniziare a lavorarla, ruotando la sfoglia di pochi gradi alla volta, mai con le mani !: arrotolandola con il rullo.

Assicurati che il centro sia ben impastato e impasta fino ad ottenere uno spessore uniforme, appiattendo le parti più spesse. La sfoglia deve crescere verso l’esterno, altrimenti la schiacci contro la tavola o vi si è attaccata. In quest’ultimo caso, non aggiungere mai più farina! Metti uno strofinaccio da cucina e impasta finché non assorbe l’umidità in eccesso. Quindi continuare a impastare sul piano di lavoro. Lascia l’impasto sottile o spesso come preferisci.

In 5 semplici passaggi, prepara la tua birra artigianale a casa. Molto gustosa!

RICETTE

In 5 semplici passaggi, prepara la tua birra artigianale a casa. Molto gustosa!
Quando andrai a tagliarlo, puoi consumarlo al momento oppure congelarlo o lasciarlo asciugare, che poi conserverai in barattoli di vetro. Per fare le tagliatelle, la pellicola viene ripiegata su se stessa più volte nel senso della lunghezza e tagliata con un coltello lungo e largo. Si mette la punta del coltello sulla tavola, si taglia nel senso della lunghezza una striscia di pasta e si fa scorrere, così via. Quando ogni striscia viene tagliata, si apre e si allunga in modo che non si attacchino.

Ora non resta che dirtelo, buona fortuna!